Privacy, Trasparenza e Anticorruzione

unnamed

Valutazioni di Bilanciamento tra valori di pari rango.

Anticorruzione, privacy, trasparenza: spinti dal peso degli adempimenti e dalla riduzione di risorse, molti organismi pubblici stanno puntando a realizzare sinergie di tipo organizzativo e gestionale. Analizziamo come una visione olistica possa coniugare prospettive diverse tagliando costi materiali e umani.

L’azione regolatrice, nei due decenni passati, è stata caratterizzata da approcci basati sulla capacità di auto‑analisi ed auto‑valutazione delle organizzazioni ancorché facenti parte di un contesto esterno allargato ai cittadini, al mercato, ai media (insomma ai cosiddetti stakeholder): D.Lgs. 231/2001, D.Lgs. 82/2008, L. 190/2012, D.Lgs. 33/2013, Reg. UE 2016/679 (GDPR) sono alcuni esempi di esortazione (proprio come quella dell’Oracolo di Delfi) del legislatore ad approfondire la conoscenza dei processi interni alle organizzazioni.


OBIETTIVO

Scadenze, adempimenti di pubblicazione e di comunicazioneobblighi formativi: sono le parole chiave che cerchiamo costantemente di rendere elementi vincenti insieme ai nostri Clienti.

L’INTERVENTO

Il Dott. Massimo Zampetti e tutto il suo Staff desiderano offrire la possibilità di approfondire con tutte le Autorità Pubbliche (Scuole, Comuni, ecc) che ne dovessero fare richiesta, i seguenti Servizi in materia di Trasparenza e Anticorruzione:

  • Formazione sugli obblighi previsti dal Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza;
  • Consulenza su tutti gli aggiornamenti normativi e operativi in materia di Trasparenza Amministrativa e Anticorruzione;
  • Formazione e supporto per i diversi adempimenti di pubblicazione e comunicazione imposti dalla Legge n. 190/2012 e dal Dlgs 33/2013;
  • Supporto normativo e operativo per gli RPCT – Responsabili della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza.

Al termine delle attività di adeguamento, oltre a fornire una consulenza personalizzata e altamente qualificata, si garantisce un Servizio di Assistenza continuativa, un Aggiornamento Normativo costante tramite Audit e Verifiche periodiche.


Formazione obbligatoria nell’Anticorruzione?

Gli obblighi di formazione in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza, sono previsti da specifiche disposizioni, contenute nell’articolo 1, della legge 6 novembre 2012, n. 190 (cd Legge Severino).  In particolare, meritano l’attenzione degli operatori:

  • il comma 5, lettera b);
  • il comma 8;
  • il comma 10, lettera c);
  • il comma 11.

In materia di attività formative è necessario, inoltre, tenere a mente anche il contenuto dell’articolo 15, comma 5, del decreto Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 62 [1], che testualmente recita:
5.  Al personale delle pubbliche amministrazioni sono rivolte attività formative in materia di trasparenza e integrità, che consentano ai dipendenti di conseguire una piena conoscenza dei contenuti del codice di comportamento, nonché un aggiornamento annuale e sistematico sulle misure e sulle disposizioni applicabili in tali ambiti.

Gli obblighi di trasparenza per le PA

La trasparenza delle informazioni nella Pubblica Amministrazione è uno tra i principi cardine della disciplina anticorruzione ma è anche inscindibilmente connesso alla protezione dei dati personali.

Com’è noto, dalla stessa L. 190/2012 discende il D.Lgs. 33/2013 che disciplina gli obblighi di trasparenza delle pubbliche amministrazioni e l’impegno, per ogni organismo pubblico, ad integrare le misure di trasparenza in un’apposita sezione del PTPCT.

Le misure di trasparenza diventano, quindi, in un’ottica solo parzialmente integrata, una parte fondamentale del treatment del rischio corruttivo: la trasparenza come massima espressione di accountability da parte delle pubbliche amministrazioni e, quindi, come misura di riduzione del rischio di corruzione.